I formati delle affissioni

I formati delle affissioni

La città di Roma è ricca di poster pubblicitari, di ogni dimensione e genere. Questi possono essere visti in ogni angolo della città, da vetrine di negozi a fermate dell’autobus, da para pedonali a paline pubblicitarie, con il solo scopo di mettere in risalto dei prodotti, dei luoghi o delle auto dalla bellezza mozzafiato. Molte sono le aziende che sfruttano questo mezzo pubblicitario che, nonostante tutto, ancora oggi è molto utilizzato e apprezzato.


Perché diciamo ‘’nonostante tutto’’? Perché in quest’era la tecnologia ormai ha preso il posto di molte azioni come ad esempio recarsi in tabaccheria per una ricarica telefonica oppure andare in posta a pagare una bolletta. Ma, anche se la tecnologia è progredita così tanto, non è certamente riuscita a togliere le funzioni e l’utilità della pubblicità cartacea. Realizzare un manifesto piccolo oppure un poster di grandi dimensioni non è una cosa molto difficile se ci si affida all’esperienza e alla bravura di una delle tante agenzie pubblicitarie presenti a Roma, tra cui ricordiamo la nostra Agenzia FRE’.


In questo articolo andremo a far chiarezza su quale prodotto è necessario per la realizzazione di un cartellone pubblicitario e qual è il tipo di formato da scegliere in base alle esigenze dei clienti o della campagna pubblicitaria che si è deciso di portare avanti.

 

Cosa sono i manifesti pubblicitari per affissioni

I manifesti pubblicitari sono visti come gli strumenti più efficaci ed utilizzati in Italia. Spesso vengono usati per campagne pubblicitarie temporanee e vengono installati al di sopra di supporti adatti presenti lungo le strade della città di Roma. Questi sono visti come il modo migliore per sponsorizzare un azienda  un prodotto nonostante sia molto utilizzata anche la pubblicità digitale.

 

Quale carta viene utilizzata per i manifesti pubblicitari

I fogli utilizzati per la stampa di cartelloni pubblicitari possono essere divisi in tre categorie, ognuna delle quali hanno delle diverse caratteristiche in grado di soddisfare determinate esigenze. Ecco in quali fasce si dividono:

 

  • blue back 120 g: questo tipo di carta possiede una spalmatura necessaria per l’affissione posta sul retro del foglio di colore blu. Questa è resistente alle intemperie e all’acqua. Inoltre riesce a sopportare anche molto bene il sole in quanto le immagini non si sbiadiscono in fretta;
  • carta Grey Back: è un tipo di carta che possiede una spalmatura dietro di colore nero ed è anche essa molto resistente alle intemperie e all’acqua;
  • carta Back Light: è un tipo di carta che possiede sul retro una spalmatura  di colore magenta e quindi consente di avere delle tonalità dai colori molto più accesi. Inoltre si tratta di un materiale che è molto adatta alle affissioni retro illuminate.


 

Quale formato scegliere

Il classico prodotto che viene utilizzato nella maggior parte dei casi è il famoso manifesto che molto spesso vediamo nei punti più trafficati della città di Roma. In base alle proprie necessità, è possibile scegliere manifesti di formati diversi come:

30 x 84 cm;
42x 120 cm;
50x 70 cm;
70x 100 cm;
100x 140 cm.
Nel caso in cui si ha bisogno di formati più grandi, è possibile optare per le seguenti dimensioni:

6x 3 m;
3x 2 m;
2x 1,4 m.


È possibile anche scegliere delle misure personalizzate da sfruttare nel momento in cui si hanno degli spazi predefiniti a disposizione in cui inserire i propri cartelloni pubblicitari. In questo modo si riesce a sfruttare al meglio tutto lo spazio che si ha a disposizione per sponsorizzare un’attività o un prodotto.

 

Cos’è possibile inserire in un cartellone pubblicitario

È molto importante che il cartellone comunichi un messaggio molto chiaro e semplice, in quanto la maggior parte delle volte saranno visti di sfuggita da automobilisti che si trovano  nelle auto in corsa. Quindi serve che il messaggio sia capito in pochi secondo in quanto si rischia che la pubblicità non riesca a fare il suo compito. Per questo è bene scegliere una grafica pulita, diretta ed essenziale  e inserire delle immagini in grado di attirare l’attenzione in modo che la campagna pubblicitaria ottenga molto successo.

 

Quale formato scegliere

Scegliere il formato giusto per la stampa di manifesti è fondamentale ed è un passaggio da cui dipendono numerosi fattori strategici. È possibile stampare manifesti per pubblicità da inserire su metropolitane, muri esterni, banchine delle fermate e facciate di edifici. Nonostante, come già detto prima, viviamo in un’epoca in cui la tecnologia fa da padrona, i manifesti pubblicitari sono ancora molto utilizzati ed efficaci.

 

I vari formati esistenti

Il formato 70x 100 è il più piccolo tra i vari manifesti pubblicitari. Questo viene utilizzato al di sopra delle plance pubbliche  e che sono in grado di coprire un quarto della superficie che viene messa a disposizione su gin espositore. Un consiglio da seguire è sempre quello di evitare dei testi troppo piccoli in quanto si rischia che il messaggio non riesca ad essere letto.

 

Un altro formato che viene molto sfruttato è quello 100x 140, quello che vediamo spesso alle fermate dell’autobus e sui quali è presente una comunicazione incisiva e sintetica.

 

Nel caso in cui non sì vuole scorrere il rischio di passare inosservati, la soluzione ideale è il formato 600x300, ossia i classici cartelloni.

I tre formati di manifesti sopra descritti sono quelli che più vengono sfruttati dai clienti, anche se in alcuni casi vi è l’esigenza di creare dei cartelloni con dimensioni personalizzate. È molto importante che qualsiasi tipo di formato si scelga, i materiali utilizzati siano molto buoni in quanto si tratta di pubblicità che sono esposti alle intemperie, al vento, alla pioggia e al sole.

 

La pubblicità lampo

I manifesti del formato 70x 100 sono da sempre molto efficaci. Questi vengono anche chiamati pubblicità lampo in quanto un passante può notare questo manifesto in pochi secondie decidere da subito se fermarsi a vedere cosa sta pubblicizzando.

 

 

Per essere davvero efficaci, questi cartelloni  devono colpire l’attenzione fin da subito e fare in modo che il passante dedichi parte del suo tempo ad approfondire l’argomento esposto.

Nel caso di un manifesto 70x100 è molto importante che venga strutturato come segue:

  • nella parte centrale è necessario che si trasmetti la natura della manifestazione insieme alla data;
  • informazioni aggiuntive come prezzo, luogo oppure orari  devono essere presenti e sarà lo stesso passante a cercare in quale punto del manifesto si trovano, in quanto si tratta di un’informazione indispensabile nel caso in cui sia davvero interessato alla pubblicità;
  • puntare su una grafica accattivante ed essenziale allo stesso tempo;
  • scegliere il colore adatto per il messaggio, basandosi sul tipo di prodotto o servizio da pubblicizzare.

 

Differenze tra i formati di affissioni pubblicitari più utilizzati

Tra i vari formati di affissione pubblicitaria, i più scelti sono i manifesti e le locandine. I formati dei manifesti possono essere sia 70x 100 che 100x 140, mentre le locandine partono da un formato 33x 70 fino all’A2. La differenza sostanziale sta nel fatto che le locandine appaiono generalmente più lunghe e strette, mentre i manifesti hanno delle dimensioni abbastanza più proporzionate tra loro.

 

La locandina

La locandina in genere viene esposta all’interno dei punti vendita oppure sui vari mezzi di trasporto e quindi viene realizzata per essere letta bene da vicino. Per questo al suo interno sono presenti numerosi dettagli e molti contenuti in quanto si pensa che questi vengano letti da una distanza abbastanza ravvicinata.

 

I manifesti

I manifesti 70x 100 possono essere visti molto bene anche da medie distanze e quindi vengono strutturati in modo da essere letti bene anche mentre si è in movimento. Il contenuto deve essere progettato in base alla fruizione in movimento e quindi per riuscire a comunicare con più persone possibile. Per riuscire in questo scopo, è necessario che segua le seguenti linee guida:

  • testo abbastanza breve e conciso;
  • carattere chiaro e ben visibile,
  • pochi colori e accostati nel modo giusto;
  • testo abbastanza chiaro, preferibilmente rinchiuso in una frase unica.
  • In base al tipo di sponsorizzazione che si desidera, sarà la stessa agenzia a consigliere quale tipo di formato è più adatto. Si tratta di scelte che l’Agenzia FRE’ effettua ogni giorno con molto successo e con grande approvazione da parte dei clienti.
© 2020 blog FRE'® is powered by Agenzia FRE'®. All rights reserved. — P.IVA 10075011006 —

Home — Privacy — Cookies — Copyright —Entra in contatto —
Stai bloccando la nostra creatività. Non potremmo più scrivere. Spegni il blocco annunci!