La verità sulle landing page: non funzionano

Gli utenti prima vogliono sapere chi sei

La verità sulle landing page: non funzionano

 

Nonostante tutto quello che hai potuto leggere la vera verità sulle landing page è una sola: non funzionano!

Ovviamente qui si vuole provocare.

 

Le landing page sono un valido strumento per dare inizio ad un tour verso la scoperta di un servizio, prodotto o altro ancora. Quello che non funziona è la loro natura.

 

I più attenti avranno notato che ho usato il verbo iniziare, e non chiudere o finire. D'altronde stiamo parlando di pagine di atterraggio no? Ed è proprio qui il busillis. 

 

Dalle landing page si parte, non si atterà!

 

Le landing page sono solitamente utilizzate come tappa finale di una campagna veicolata attraverso motori di ricerca o via email. Dovrebbero chiudere il cerchio. 

 

Una struttura semplice, poco testo che se no distrae, un mega modulo per raccogliere i dati che tutti sicuramente lasceranno volentieri, e soprattutto senza via di uscita.

 

Questo e l'errore più grande.

 

Oramai le landing page sono il punto di inizio di un viaggio verso  scoperta del brand, del prodotto. Del customer journey.

 

Gli utenti non lasciano i propri dati e non comprano dopo un click su un annuncio trovato pochi minuti o secondi prima.

© 2020 blog FRE'® is powered by Agenzia FRE'®. All rights reserved. — P.IVA 10075011006 —

Home — Privacy — Cookies — Copyright —Entra in contatto —
Stai bloccando la nostra creatività. Non potremmo più scrivere. Spegni il blocco annunci!